CORSI DI TANGO ARGENTINO con ROBERTA BUONI e MASSIMILIANO MASSIMETTI

... VIENI A PROVARE L'ALCHIMIA DELL'ABBRACCIO

Lezioni tarate sul livello dei partecipanti e sempre ben equilibrate, sia nel numero di allievi che nel rapporto uomini/donne, in modo da permettere a tutti di praticare e ai maestri di seguire e correggere con puntualità.
Un attento e paziente lavoro di approfondimento e "limatura" per i più navigati, insistendo sulla pulizia e l'eleganza dei moviment. Grande spazio dedicato alla postura e alle impostazioni di base, ma anche al senso del ritmo e alla musicalità, con approfondimenti sui differentii modi di interpretare le diverse orchestre che hanno fatto la storia del tango.
Il metodo didattico di Roberta e Massimiliano è questo e molto di più.

.

SOLIDE FONDAMENTA

Il metodo didattico Buoni-Massimetti si basa sul concetto che per "ballare" è fondamentale avere buone basi. Come per costruire una casa servono solide fondamenta, per ballare il tango serve una corretta impostazione iniziale: camminata, postura, abbraccio, asse, dissociazione, musicalità.
Una volta gettate le fondamenta si possono alzare i muri, aggiungere porte e finestre, coronare il tutto con un tetto. In altre parole: girare, andare in fuori asse, mettere insieme sequenze di passi, combinare tempo e contro-tempo, "sporcare" e personalizzare anche i passi più canonici.
Roberta e Massimiliano non ti diranno mai che puoi andare a ballare in milonga dopo poche lezioni "bruciandoti" la reputazione milonguera ancor prima di averla creata, ma ti insegneranno a muoverti correttamente nella ronda (il circuito che si segue in pista per non urtare gli altri ballerini), a segnalare inquivocabilmente le tue intenzioni se sei un uomo (o il leader) e a seguire senza fatica se sei una donna (o il follower) dopo qualche mese.

SENTIRE LA MUSICA

Può sembrare una banalità, ma per saper ballare e creare la giusta intesa di coppia occorre saper "sentire" la musica. Anche la tecnica più raffinata, se sorda alla musica, non serve a nulla.
Il tango argentino ha una ricchissima tradizione musicale cui hanno contribuito autori e orchestre molto diverse tra di loro, ognuna delle quali richiede una differente interpretazione.

Il percorso didattico Buoni-Massimetti comprende anche l'educazione all'ascolto, con lezioni dì musicalità e interpretazione, con l'obiettivo di rendere i propri allievi ballerini completi, in grado di riconoscere stili ed orchestre e modulare i propri passi di conseguenza.
Il tutto condito con pillole di saggezza tanguera e consigli pratici sul galateo del tango e della milonga.

POCO MA BUONO

"La semplicità è la suprema sofisticazione" affermava Leonardo da Vinci mezzo millennio fa.
Gli allievi di Roberta e Massimiliano si riconoscono a colpo d'occhio, anche se ballano un intero tango solo camminando.
Il tango insegnato da Roberta e Massimiliano è quello che, nella più autentica tradizione argentina, è costruito su di pochi passi base: passo avanti, passo indietro, apertura. Tutto il resto è una variazione e una combinazione di questi tre passi fondamentali. E le possibilità sono praticamente infinite.
Una volta impostata la base, il resto del percorso è tutto in discesa. Perché - come Roberta e Massimiliano non si stancheranno mai di ripetere - nel tango ogni passo è la conseguenza logica di un'intenzione, è il movimento che verrebbe più naturale, senza forzature né artifici.